La prevenzione del Tumore della Mammella oggi viene effettuata con un "programma personalizzato" che comprende oltre l'esame clinico, lo studio combinato mammografia + ecografia.

____________________________________________________________

La diagnosi senologica è costituita da diversi momenti:

Esame clinico: il medico esamina il seno della paziente, valuta la tipologia del nodulo o dell’addensamento, la familiarità per patologia mammaria e la presenza di fattori di rischio.
Esami strumentali:

- La mammografia è un esame radiografico a bassa intensità del seno della paziente, capace di rivelare neoformazioni di piccolissime dimensioni. Tali neoformazioni possono apparire radiologicamente come opacità, microcalcificazioni, distorsioni del tessuto ghiandolare mammario. Per ottenere l’immagine radiografica, il seno viene compresso per alcuni secondi tra due lastre di un apposito apparecchio radiografico. La mammografia in genere è il primo esame raccomandato alle donne oltre i 35 anni ed è il principale esame di screening per le donne oltre i 50 anni.
- L’ecografia usa ultrasuoni, cioè onde sonore ad alta frequenza, per analizzare il tessuto mammario. L’esame viene condotto facendo scorrere un piccolo trasduttore sul seno della paziente e permette di vedere sul monitor le alterazioni della struttura mammaria. L’ecografia è un esame da preferire nelle donne giovani, che hanno seno molto compatto, ed è perciò raccomandata come primo test alle donne inferiori ai 35 anni, nonché alle donne in gravidanza e in allattamento.
- esame bioptico: consiste nel prelevare alcune cellule o frammenti di tessuto dalle aree mammarie sospette per una neoplasia. E' un esame che normalmente si esegue sotto guida ecografia o mammografia e le cellule o i tessuti asportati vengono poi esaminati dal patologo per determinarne la natura. L’agoaspirato (FNAB: fine needle aspiration biopsy) consiste nel prelievo di campioni di tessuto dall’area sospetta, tramite aspirazione con un ago sottile. La macro-agobiopsia (core biopsy) è simile all’agoaspirato, ma viene effettuata con un ago più grosso, previa anestesia locale, e consente di prelevare un frustolo di tessuto. La biopsia vacuum assisted é una macrobiopsia, eseguita in anestesia locale, mediante uno strumento dedicato (Mammotome®, ABBI®) dotato di ago rotante e di un sistema di aspirazione. Permette di prelevare più frustoli di tessuto e di avere una migliore caratterizzazione istologica della lesione (impiegato soprattutto nelle microcalcificazioni)


____________________________________________________________


MAMMOGRAFIA
presso il Centro di Diagnostica enologica della Casa di Cura Quisisana la mammografia viene eseguita con un mammografia digitale diretto dimultimissima generazione Generale Eletric con TOMOSINTESI e DUAL ENERGY a basso dosaggio di radiazioni (riduce radiazioni rispetto ai mammografia standard) ed eletta definizione.

#chirurgiadellamammella



ECOGRAFIA
l'ecografia viene effettuata con un apparecchio EPIC della Philips con sonde dedicata alla mammella e personale altamente specializzato e dedicato alla patologia in oggetto. l'esperienza del medico sinologo e la combinazione dei due esami comporta un implemento nella accuratezza diagnostica rilevante.

#chirurgiadellamammella



Presso il Centro è possibile completare l'iter diagnostico effettuato, nei casi dubbi, uno studio con RISONANZA MAGNETICA con bobine dedicate ala mammella e ROBOT DIGITALE per biopsie RM guidate che permette, tra l'altro, di gestire lesioni non visibili con mammografia ed ecografia.

il Programma di prevenzione "personalizzato" viene consigliato a partire dai 40 anni sino ai 75 anni di età, questo in considerazione di due fatti: la importante incidenza della patologia tumorale mammaria anche nella fascia di età tra i 40/50 anni e la prospettiva di vita nel senso femminile che è arrivata mediamente a 84 anni di età.